Ci Consenta… #3

25289695_132311157450076_2145512037046135177_n

Terza puntata de “Ci Consenta…” il nuovo format di Rete Civile – Movimento di Cultura Politica, in onda tutti i venerdì sera alle ore 19:30 su Facebook. I fatti della settimana discussi con voi, il pubblico di Facebook, i cittadini della rete.

Cominciamo con il botto!

IMG-20171223-WA0021

Mercoledì 20 dicembre è avvenuto l’incontro al tavolo del governo a Roma, indetto dal Ministro Calenda con il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano e il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. Punto fondamentale all’ordine del giorno era il trovare un accordo per il problema della grande industria italiana. il tutto, però, si è concluso con un nulla di fatto. Secondo Calenda, Emiliano era partito prevenuto, con l’idea di voler creare solo disordine per non raggiungere l’accordo. Il governatore, dal canto suo, ha così risposto: “Fino a quando non verranno ripristinate le condizioni di fiducia istituzionale, il ritiro del ricorso sarebbe una grave imprudenza”.

Più diplomatico è, invece, il sindaco Melucci: ha espresso, infatti, soddisfazione per il lavoro svolto dal ministro Calenda e ha annunciato che il ricorso al Tar è stato ritirato e cadrà entro poche settimane.

Forte la reazione del Taranto Buona Sera alla notizia (qui di seguito vi riportiamo un estratto dall’articolo).

  • Non si può più scherzare. Ora basta. Sono trascorsi oltre cinque anni e di questa storia non si riesce a venirne a capo. La vertenza deve essere risolta, avendo ben chiaro che Taranto non può permettersi la perdita di migliaia posti di lavoro ma, d’altra parte, non può mettere a rischio la salute di quelle persone. Governo, Regione e Comune devono smettere di litigare e comincino a darsi da fare per trovare una soluzione.

L’Ilva restituisca 84 milioni di euro. Questo l’appello dell’antitrust Ue, dopo aver indagato sulle misure di sostegno a favore dell’Ilva, concludendo che due aiuto dello Stato, nel 2015 sono illegali. Quindi l’Italia deve recuperare dall’Ilva circa 84 milioni di euro. “L’impresa non può dipendere dall’aiuto artificiale dello Stato” così ha dettoilva e calenda

la commissaria Margrethe Vestager; “La nostra indagine ha rivelato che due misure di sostegno pubblico hanno conferito all’Ilva un vantaggio indebito, grazie al quale ha potuto finanziare le proprie operazioni correnti”. Tutte queste misure sono state ritenute incompatibili con il quadro normativo europeo in materia di aiuti di stato.

Chi sono i massoni che hanno minacciIMG-20171223-WA0020ato Corbelli? I consiglieri comunali di Taranto, esponenti del M5S, chiedono che si faccia chiarezza sulle recenti dichiarazioni in Consiglio del commissario alla bonifica Corbelli che ha detto di essere stato minacciato da esponenti massoni in merito al disinquinamento di rifiuti radioattivi della discarica Cemerad. Per i pentastellati occorre chiarezza, perché “è chiaro che in questa oscura vicenda aleggi la mano della massoneria…”

Questa settimana ci sono state anche tante buone notizie, riguardanti il territorio tarantino.

  1. Umanizzazione delle cure. Taranto prima in Puglia. Sono cinque gli indici presi in considerazione per l’assegnazione del punteggio:
    1. I processi orientati al rispetto e alla specificità della persona;
    2. Accessibilità fisica, visibilità e comfort dei luoghi di cura;
    3. Accesso alle informazioni, semplificazione e trasparenza;
    4. Cura della relazione con il paziente e con il cittadino;
    5. Sicurezza del paziente.

Su 60 strutture analizzate, quelle tarantine si sono collocate al primo posto, con un punteggio di 6,2 mentre la media regionale è di 5,7.

  1. Ok al progetto. Tra due anni il campo scuola. Firmato il progetto per la riqualificazione del campo scuola tarantino, attualmente in grave stato di abbandono. Il costo complessivo del progetto è di 3 milioni e prevede la riclassificazione della omologazione della Fidal (federazione atletica leggera) quale impianto a 6 corsie ad anello da 400 metri, con superficie di campo sintetico di spessore pari a 13,5 mm.
  2. Due alberi a neonato. La legge prevede che, per la promozione del verde pubblico, il comune si faccia carico della piantumazione di due alberi per ogni neonato nel corso dell’anno. Con la delibera della giunta del 19 dicembre, l’amministrazione Melucci ha stabilito la messa a dimora di due alberi per ogni bambino nato o adottato. Per i primi la celebrazione della nuova vita. Per i secondi il ricordo della violazione dei diritti di ognuno dei bambini di Taranto negli anni passati.
  3. Firmato il decreto. Il Paisiello è salvo. La ministra Valeria Fedeli ha firmato ieri il decreto ministeriale del Miur per con il quale vengono stanziati 7,5 milioni di euro per l’avvio della procedura di statizzazione degli istituti superiori musicali non statali di belle arti. “Grazie a questo provvedimento l’anno accademico potrà proseguire senza interruzioni. A tal proposito chiedo al presidente della provincia martino Tamburrano e al prof. Domenico rana, insieme ai sindacati, di avviare la revoca della procedura di mobilità che sarebbero dovute partire dal prossimo 1° gennaio” queste le parole dell’on. Ludovico Vico, in seguito all’emissione del decreto ministeriale del ministero dell’istruzione, università e ricerca che assegnerà i fondi stanziati.

Qualche avviso prima di chiudere:

    1. Sabato 23 dicembre ci sarà la riunione del Movimento, in sede in via Orazio Flacco 45 A/B con scambio degli auguri;
    2. Giovedì 28 dicembre ci incontreremo al Nautilus (Via Virgilio, 2 – TA), alle ore 18:30 con Gennaro Giudetti e Andrea Casale. Per maggiori info seguite la pagina, nei prossimi giorni pubblicheremo le varie news.

Concludiamo, facendovi gli auguri per un sereno e gioioso Natale. Ci rivediamo Venerdì 29 dicembre, alle ore 19:00 per la quarta puntata de “Ci Consenta… i fatti della settimana”.

Per intervenire in diretta:

  • Danilo Leone (+39 366 325 3417);
  • Oscar La Gioia (+39 348 174 4557);
  • Claudio Leone (+39 329 988 8805).

 

Danilo Leone

Segretario Rete Civile – Movimento di Cultura Politica

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...